CyberBullOff nasce con l’obiettivo di realizzare un percorso formativo nella scuola secondaria di primo grado al fine di incoraggiare un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie da parte dei ragazzi in fase di crescita, ma anche di sostenere la capacità della comunità scolastica nel gestire in maniera efficacie e ottimale le circostanze complesse, convertendo l’incidenza del fenomeno in punto di forza. Applicare un approccio dinamico e multidisciplinare, quindi,  significa non limitarsi semplicemente  a identificare i vari fattori di rischio che presentano i giovanissimi  nell’uso della rete, ma permette agli studenti di cambiare prospettiva e, attraverso il teatro, di acquisire strumenti per gestire i rischi e mettersi nei panni degli altri.

Centrale nel progetto è l’approccio culturale ed educativo al fenomeno del cyberbullismo.

La necessità di costruire percorsi di crescita e consapevolezza che vadano al di là dell’aspetto meramente legislativo, ma che applichino un approccio trasversale,  fa sì che l’intervento si sviluppi su tre canali strategici che coinvolgono discipline diverse tra loro (ma non distanti):
1 – la realizzazione di incontri formativi tenuti da psicologi e psichiatri, in collaborazione con la scuola coinvolta e l’osservazione delle dinamiche interattive durante i laboratori come approccio dinamico in una prospettiva temporale.
2 – il coinvolgimento attivo dei ragazzi tramite la realizzazione di laboratori formativi teatrali tesi allo sviluppo della consapevolezza e delle strategie di prevenzione degli usi “aggressivi” del web 2.0
3 – un incontro di impronta tecnico-scientifica nel quale un esperto New Media fornisca  strumenti e metodi di autotutela